Il cielo d’Inghilterra – capitolo III (estratto)

cap4a«Cristina…» la voce di Steve la fa sobbalzare, tanto lui le è vicino. La prende per le spalle e la fa girare verso di sé, poi sollevandole il mento e fissandola lungamente conclude «certo, per te tutto questo non è facile, chissà quanti problemi ti ha creato…»

«Sì…» tanta è l’emozione che Cristina riesce soltanto ad assentire a monosillabi.

«So che sei venuta controvoglia qui in Inghilterra, capisco anche il tuo imbarazzo» prosegue Steve continuando a fissarla con intensità «del resto stare qui con noi, che siamo quasi degli estranei per te e affrontare questa situazione delicata tutta da sola… Vorrei aiutarti, davvero.»

Gli occhi di Steve sono intensi e fissi su di lei «Voglio scusarmi con te perché il mio comportamento non è stato affatto corretto, da quando sei arrivata non siamo mai riusciti a trovare un po’ di tempo per stare insieme e di questo mi rammarico veramente, sai?».

Ora Steve le sorride, uno dei suoi rari sorrisi luminosi, uno di quei sorrisi che Cristina non ha mai dimenticato.

(…)

È una fatica per lei riuscire a ragionare senza cedere alla tentazione di rimanere lì a fissarlo per ore. Dentro di sé si sta verificando una lotta difficile, una parte del suo cuore le sta urlando di credere a Steve e al suo sincero interesse nei suoi confronti, di credere finalmente che i suoi sogni potrebbero realizzarsi; l’altra parte invece, quella più razionale e controllata, le ricorda la sua indifferenza passata, le parole dello zio Stuart udite nel pomeriggio e, soprattutto, il risoluto rifiuto di Steve al loro matrimonio. Ed è quella parte che prende il sopravvento, intimandole di stare attenta e di non lasciarsi ingannare. Troppo tempo mi sono cullata nella speranza del suo amore per me, riflette con amarezza, è tempo di capire che questi sono soltanto sogni. E che dai sogni bisogna difendersi!

Mille scintillii incorniciano la sera, ma le prospettive per Cristina non sono quelle di una romantica cena, tanto sognata quanto desiderata, bensì quelle di un tormento doloroso e crudele.   […continua]

[“Il cielo d’Inghilterra”, capitolo III – Loriana Lucciarini – edizioni Arpeggio Libero]


Il commento dei lettori

Grazie a una presente e perfetta descrizione di atmosfere e luoghi, il lettore è così immerso nel romanzo e nelle vicende della giovane protagonista, da poterle quasi sentire sulla propria pelle. Un lavoro ben fatto e narrato con uno stile scorrevole e frizzante. [Ginger Flam]

Annunci

Un pensiero su “Il cielo d’Inghilterra – capitolo III (estratto)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...