Il cielo d’Inghilterra – capitolo V (estratto)

cap5

Chissà perché Marlon la incuriosisce tanto. Deve ammettere che è un tipo estremamente interessante e affascinante. Si potrebbe anche osare definirlo bello senza essere contraddetti: alto, dalle spalle larghe, con i capelli biondi leggermente brizzolati, ravviati all’indietro e che spesso scendono a ciocche sulla sua bella fronte spaziosa. Il viso abbronzato e solare, dalle mascelle forti e i tratti decisi, è illuminato dal grande sorriso e dagli occhi di un grigio intenso. Il fisico asciutto e aitante indica una costante cura del corpo e questa si può notare anche dall’accuratezza dell’abbigliamento informale ma elegante, anche il profumo forte e intenso della colonia agli aromi di sandalo e tabacco, sembra quasi vestirlo e completarlo nel suo fascino. E poi i modi gentili, cortesi e aperti, le movenze eleganti che sprigionano una intensa sensuale vitalità, lo rendono interessante e intrigante e parte di questo fascino è anche il suo modo di corteggiarla, così aperto, diretto, deciso ma mai insistente o invadente. Marlon sa il fatto suo! decreta Cristina annuendo con la testa ai suoi pensieri.

(…)

«Cristina? Proprio te cercavo» la chiama lo zio David, affacciandosi alla porta e cogliendola di sorpresa.

«S…sì… cosa c’è?» balbetta imbarazzata arrossendo ancora di più.

«È arrivato adesso un regalo per te. Vieni a vedere!» le comunica l’uomo, rimanendo indifferente al suo turbamento.

cap5a«Per me?» gli risponde di rimando Cristina alzandosi velocemente dalla sedia e seguendolo lungo il corridoio. Arrivati sulla soglia della porta, trova già lì radunate Mary e Susan che, elettrizzate e incuriosite, la tempestano di domande. Anche Steve è presente, più discosto e distante, quasi in penombra, sul pianerottolo delle scale.

«Ma brava! Prima le rose, ora questo! Hai dei segreti ammiratori e non ce lo dici!» la riprende Susan mettendole il broncio.

«Aprilo!» le intima con inaspettata vivacità Mary.

Cristina prende l’astuccio blu notte.

È grande lo stupore nell’aprirlo e trovarci dentro un bellissimo, luminosissimo collier di strass. Con dita frementi prende il bigliettino che l’accompagna e lo apre velocemente in preda alla più viva curiosità, per rimanere ancor più allibita leggendo il misterioso messaggio scritto con calligrafia decisa e fluida.

Le parole forse non riescono ad esprimere quanto il mio cuore sente.

Soltanto queste stelle possono illuminare il tuo viso nella notte.

E dirti ancora mille volte grazie…

  […continua]

[“Il cielo d’Inghilterra”, capitolo V – Loriana Lucciarini – edizioni Arpeggio Libero]


Il commento dei lettori

Spesso gli imprevisti sono l’occasione per un cambiamento importante. Per la protagonista si sostanziano nella notizia dell’eredità lasciatale da una vecchia signora inglese. Il racconto è scorrevole e ben scritto. La narrazione è sicuramente coinvolgente tanto che non è difficile ritrovarsi letteralmente trascinati nella lettura di questo bel libro. Da leggere. [Stefano Di Stefano]

Annunci

Un pensiero su “Il cielo d’Inghilterra – capitolo V (estratto)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...